f(r)AQ

1

Questa non è una testata giornalistica. Al massimo una testata (o due) al muro. La periodicità con cui viene aggiornata è casuale quanto la modalità shuffle su un lettore mp3, ma non nego una certa influenza ormonale, volendo.

 

2

Scrivo rivolgendomi a te AL MASCHILE per comodità, rivolgendomi al LETTORE: ma il tuo o il mio sesso biologico o per scelta che sia, qui non hanno alcuna rilevanza. Puntualizzare sulla grammatica come rivalsa per un diritto è per me inutile. Parlo abbastanza lingue da poterti dire che non è dalla lingua che parte il rispetto, ma dal cuore.

 

3

Ho un problema tipografico con la e maiuscola accentata in base al supporto che uso – scriverla con un apostrofo è un errore grammaticale al quale devo rassegnarmi fino a quando avrò trovato una soluzione consona. Gli altri errori grammaticali non sono voluti, ma perdonatemeli, l’italiano non è la mia madrelingua.

 

4   

Tutto il contenuto del blog è originale e frutto di notti insonni, giornate frizzanti, ispirazioni casuali e periodi da straccio: salvo diversamente specificato e debitamente accreditato, sì, mio malgrado, l’ho creato io. Le foto sono opera mia e/o di mio marito. No, non puoi spacciare i contenuti del blog per tuoi e sì, se vorrai utilizzarli dovrai prima chiedere il permesso.

 

 5   

I prodotti o eventuali comparse di prodotti nelle immagini, non sono sponsorizzate: sono prodotti acquistati con il contenuto del mio portafogli; in caso dovessi esprimere un’opinione sugli stessi, sarà la mia personale opinione in base alla mia personale esperienza. Se in un futuro dovessero esserci collaborazioni di tipo commerciale, questo verrà specificato in calce ad ogni post.

 

6    

F(r)AQ perché amo i giochi di parole e lettere. E perché l’idea di mettermi in marsina per l’occasione, mi piaceva.